Somministrazione di farmaci

 DEFINIZIONE

Alcuni alunni possono presentare patologie per le quali è necessaria la somministrazione di farmaci anche durante l’orario scolastico. Quali sono i soggetti incaricati a garantire la tutela della salute dei predetti alunni?

 

NORMATIVA

Raccomandazione del MIUR del 25/11/2005.

 

DESCRIZIONE

Il Miur ha dettato le linee guida da seguire per garantire la tutela della salute degli alunni che necessitano di particolari cure.

La richiesta di somministrazione di farmaci in ambito scolastico deve provenire dai genitori ed essere certificata dal medico curante che deve anche fornire indicazioni precise circa le modalità di conservazione e somministrazione del farmaco.

La somministrazione del farmaco può essere effettuata direttamente dai genitori, che vengono all’uopo autorizzati ad avere accesso alla scuola, ovvero dal personale scolastico (insegnanti e/o personale ATA) previamente autorizzati dal Dirigente di Istituto.

Gli operatori scolastici incaricati di procedere alla somministrazione dei farmaci devono aver seguito i corsi di pronto soccorso previsti dal Decreto legislativo n. 626/94 e succ. modifiche.

Per quanto riguarda il luogo di conservazione dei farmaci e la preparazione del personale deputato alla loro somministrazione l’istituto scolastico deve fare riferimento all’Azienda Sanitaria Locale di competenza.

 

MODULISTICA: