Pari opportunità

PARI OPPORTUNITA’ NEL MONDO DELLA SCUOLA

 

DEFINIZIONE

Con il concetto di Pari Opportunità si intende che tutte le persone debbano essere considerate eguali, senza distinzioni di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali (art. 3 comma 1, Cost.).

Nel mondo della scuola il legislatore si è espresso in materia di Pari Opportunità ponendo l’accento sulla parità di genere, cioè parità tra uomini e donne.

 

NORMATIVA

Protocollo d’intesa per la “Promozione della cultura di genere nel mondo dell’Istruzione”- 15 giugno 2011

Art. 3 Cost

Art. 37 Cost. e ss

 

DESCRIZIONE

Per le donne, in Italia, alcune importanti conquiste verso le pari opportunità con gli uomini, sono storia recente.

Si pensi all’ambito politico: il diritto di voto è stato esteso alle donne solo nel 1946, con il referendum istituzionale del periodo post-guerra.

Statistiche e dossier inoltre dimostrano che nel campo del lavoro le donne, nonostante le tutele costituzionali di cui agli artt.37 e ss, non vedano riconosciuti i loro diritti al pari degli uomini (ad es. per quanto riguarda la retribuzione proporzionalmente alle ore lavorate o tutto ciò che attiene l’ambito della maternità e relativi permessi), in quest’ambito la questione delle pari opportunità è ancora aperta e di interesse attuale. Con il protocollo d’intesa tra Ministero dell’Istruzione e delle Pari Opportunità per la “Promozione della cultura di genere nel mondo dell’Istruzione” firmato il 15 giugno 2011, si è voluta introdurre una sensibilizzazione al concetto di Pari opportunità e quindi di “educazione al rispetto dell’altro, valorizzazione delle diverse coscienze e sensibilità che contribuiscono alla crescita sociale del Paese”. Tale accordo è destinato alle scuole, in quanto:

“i giovani di oggi, adulti di domani, crescono, maturano e definiscono, attraverso il percorso educativo, il loro profilo di cittadini”.

Le scuole italiane sono invitate a promuovere, quindi, progetti e percorsi formativi finalizzati sia a studenti che a insegnanti, volti alla valorizzazione delle differenze di genere.

I progetti sono inseriti nella materia didattica “Cittadinanza e Costituzione”, entrata a far parte del curriculum scolastico con legge 30.10.2008, n.169, e vertono su cinque aree tematiche: famiglia, lavoro e pari opportunità, donne e scienza, spazio pubblico e gruppi sociali, linguaggio e media.

Il ruolo della scuola è “di integrare la prospettiva di genere in tutte le attività educative e di socializzazione al lavoro con una crescita tangibile in termini di:

  • Equità per l’adesione sistemica ad azioni positive per la riduzione delle diseguaglianze in base al genere e promozione delle pari opportunità;
  • Efficienza riferita all’impiego delle risorse e alla qualità dei servizi della Scuola in base alle diverse esigenze dei giovani soggetti in formazione, donne e uomini, della moderna società conoscitiva a dimensione paritaria.”

 

Glossario di pari opportunità

Discriminazione diretta

Avviene nel momento in cui una persona è vittima di discriminazione in ragione del genere.

Discriminazione indiretta

Avviene nel momento in cui, a livello legislativo, si prendono provvedimenti i quali, apparentemente neutri, contengono elementi discriminanti a sfavore di un sesso.

Disparità fra i generi

Le disparità riscontrabili in qualsiasi ambito tra le donne e gli uomini per quanto concerne i loro livelli di partecipazione, accesso, diritti, retribuzione o prestazioni d’altro genere.

Genere

Si riferisce ai ruoli sociali ascrivibili ai maschi ed alle femmine; spesso basati sulle differenze biologiche, sono continuamente modificati nel tempo a seconda delle singole culture. Le questioni di genere, quindi, sono strettamente connesse alle differenze fra ciò che gli uomini e le donne fanno e al modo in cui i ruoli socialmente definiti li avvantaggiano o li danneggiano.

Glass Ceiling (Tetto di cristallo)

Barriera invisibile derivante da una complessa interazione di strutture nell’ambito di organizzazioni a dominanza maschile che impediscono alle donne di accedere a posizioni di responsabilità.

Mainstreaming

Tramite il mainstreaming si vuole migliorare la qualità delle politiche relative alle Pari Opportunità, alla luce del loro impatto sul genere. Tale integrazione sistematica delle necessità e dei bisogni di uomini e donne in ogni situazione ha lo scopo di promuovere la parità fra i due sessi mediante la mobilitazione di tutte le politiche relative alle parità di genere. Le misure attuate comprendono azioni di sensibilizzazione, formazione su ampia scala per sviluppare il bagaglio necessario sulle condizioni di genere ed una valutazione regolare delle politiche per accertarne l’impatto rispetto al sesso.

Parità di trattamento fra uomini e donne

Consiste nell’assicurare l’assenza di discriminazioni, dirette o indirette, legate al sesso.

Segregazione orizzontale

Concentrazione di donne e uomini in diversi settori ed occupazioni.

Segregazione verticale

Concentrazione delle donne e degli uomini in diversi gradi, livelli di responsabilità o posizioni.

Uguaglianza di genere

Equità di trattamento tra i generi che può esprimersi sia in una parità di trattamento sia in un trattamento diverso, ma considerato equivalente in termini di diritti, vantaggi, obblighi e opportunità.

 

 

BIBLIOGRAFIA

G. Biancardi, “Aspetti costituzionali della tutela delle pari opportunità nel mondo del lavoro”, Milano 2011

Glossario di pari opportunità: abc appendice images.camcom.gov.it

Protocollo d’intesa per la “promozione della cultura di genere nel mondo dell’Istruzione”- 15 giugno 2011