23 gennaio 2016

Lezione con il web: cambia il ruolo del docente.

Alla luce della rivoluzione digitale nella quale siamo coinvolti, doverosa è una riflessione sull’ influenza che questa inevitabilmente ha sugli aspetti educativi dei giovani d’oggi.

A tal proposito la scuola italiana è chiamata proprio in questi mesi a recepire le direttive emanate dal PNSD, il quale tra i macro-obiettivi ha proprio quello rinnovare la didattica introducendo le risorse digitali.

Sono ormai anni che molte scuole dispongono delle infrastrutture tecniche per fare didattica con le nuove tecnologie. Un po’ meno si è fatto per formare all’uso di queste ultime, lasciando per la maggior parte dei casi libera sperimentazione ai docenti più motivati. Eppure fare lezione usando le risorse disponibili online non è cosí scontato.

La complessità non sta infatti solo nelle potenzialità della rete, ma anche nel ruolo che il docente e i discenti possono assumere durante l’intervento formativo.

Se nella didattica tradizionale la relazione insegnante-gruppo classe è di tipo verticale poiché il sapere viene trasmesso da uno a molti, con la possibilità di accedere alle risorse web, è ragionevole ribaltare, o certamente cambiare, la prospettiva “educatore-educando”.

La varietà di informazioni fruibili sul web e la loro facile reperibilità pongono infatti l’insegnante su un piano di relazione orizzontale, nella quale tutti i soggetti presenti sono chiamati indistintamente a partecipare alla creazione, alla ricerca, alla selezione e alla condivisione delle conoscenze. Il docente non potrà più essere considerato “l’unico detentore di un sapere inconfutabile”, ma assumerà piuttosto il ruolo di guida e di facilitatore di processi di apprendimento, immergendosi attivamente nel contesto classe, conducendo l’attività e monitorandone i risultati.

Se le potenzialità della rete ampliano il campo di conoscenze e competenze che possono essere messe in gioco durante una lezione, i possibili rischi a cui si puó andare incontro non sono da sottovalutare. Se da un lato la facile possibilità di creare e diffondere contenuti online puó essere una risorsa interessante, è pur vero che per lo stesso principio l’autorevolezza e l’affidabilità delle informazioni reperibile sul web è spesso poco affidabile.

Ecco perchè fare lezione utilizzando le risorse web è certamente avvincente e stimolante, ma ció non puó prescindere da un’adeguata formazione dell’insegnate, da una progettazione dell’ intervento e dalla tanta voglia di mettersi in gioco.

 

Dott.ssa Elena Cariolato